Pan giallo

Gli ultimi post di Alessia (Vedi tutti)
Stampa questa Ricetta
Pan giallo
Il pan giallo é un dolce natalizio di origine laziale. I Romani lo preparavano durante il solstizio d'inverno come segno di buon auspicio per il ritorno del sole. Il colore giallo era dato dall'uovo usato nell'impasto, per ricordare il colore, giallo appunto, del sole d'estate. Ho rivisitato il pan giallo utilizzando una grande varietà di frutta secca al posto dello zucchero.
Piatto dolci
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Tempo Passivo 6 ore
Porzioni
persone
Ingredienti
Piatto dolci
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Tempo Passivo 6 ore
Porzioni
persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Step 1: Tritare la frutta secca. Ho tritato grossolanamente il mix di frutta secca (nocciole, mandorle, noci, noci pecan) che avevo precedentemente tostato in forno per una decina di minuti.
  2. Step 2: Tritare il cioccolato. Ho utilizzato cioccolato fondente con 85% di cacao amaro e l'ho tritato con l'aiuto di un mixer ma si può tritare anche con un coltello. Quando comprate il cioccolato fondente, leggete sempre gli ingredienti sul retro della confezione perché per essere davvero extrafondente deve contenere almeno il 70% di cacao amaro insieme alla pasta di cacao, e al burro di cacao. 
  3. Step 3: Aggiungere la frutta secca. Al cioccolato extrafondente e alla frutta secca ho unito l'uvetta, i datteri e le prugne secche che avevo precedentemente messo in ammollo con un po' d'acqua per circa un quarto d'ora. Ho preferito usare questo tipo di frutta secca per non aggiungere zucchero alla ricetta e rendere il dolce meno zuccherino.
  4. Step 4: Aggiungere cacao amaro e cannella. Ho unito due cucchiai di cacao amaro e un cucchiaino di cannella in polvere.
  5. Step 5: Scaldare il miele. In un pentolino ho scaldato il miele e l'ho aromatizzato aggiungendo la scorza di un limone e di un' arancia grattugiati al posto dei canditi. Ho aspettato che il miele si scaldasse qualche minuto e mentre ribolliva ho aggiunto un cucchiaio d'acqua per diluirlo.
  6. Step 6: Unire la farina. Dopo aver unito il miele all'impasto, ho setacciato la farina e l'ho mescolata al tutto, un po' alla volta. Infine ho formato una palla , l'ho messa su carta forno e l'ha lasciata riposare circa sei ore per far in modo che gli ingredienti si amalgamassero bene tra loro.
  7. Step 7: Servire. Dopo le ore di riposo, l'ho infornato in un forno precedentemente riscaldato, per circa 15-20 minuti a 160°.  L'ho lasciato freddare  (questo passaggio è importante perché se si taglia quando è ancora caldo, il pangiallo si sgretola) e poi l'ho tagliato.
Note sulla ricetta

Pan giallo rivisitato: un dolce natalizio di tradizione laziale con qualche variante più light.

 

Lascia un like a questa Ricetta

Leggi anche

Lascia un Commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi