Cibo e malanni di stagione

Gli ultimi post di Alessia (Vedi tutti)

“Non ci sono più le mezze stagioni” si dice quando si passa dal caldo al freddo nel giro di una giornata e viceversa, e in questo modo ci si ammala, arrivano i primi raffreddori e le prime assenze a scuola.

Esiste qualche cibo che aiuta a prevenire questi malanni di stagione? Come rinforzare il sistema immunitario con l’alimentazione? La risposta è nei mattoni che compongono la piramide della dieta mediterranea: il consumo quotidiano di frutta e verdura (fresca e di stagione) allevia molti sintomi. E’ bene però consumarle preferibilmente a crudo o dopo cotture brevi, con l’aggiunta di olio extravergine di oliva e succo di limone per assimilare meglio tutte le vitamine in esse presenti. Come metodi di cottura è meglio prediligere la cottura a vapore, la griglia o il forno per preservare tutte le proprietà nutrizionali e non perdere i microelementi essenziali contenuti in esse.

ELEMENTI ESSENZIALI PER PREVENIRE I MALANNI DI STAGIONE

Senza dubbio a giocarsi il primato di “cibo anti- influenzale” c’è la vitamina C, la cui assunzione giornaliera previene i sintomi influenzali. Questa vitamina non si trova solo negli agrumi (arance, limoni e mandarini) ma soprattutto nei kiwi, nella papaia, nei peperoni verdi, nelle carote, nella zucca, nella rucola e nella cipolla.

Alcuni studi  scientifici preliminari hanno dimostrato che  in alcune persone l’assunzione di 500- 1000 mg di vitamina C al giorno contribuisce a ridurre l’ entità e la durata di un raffreddore.

 

 

La vitamina C  è contenuta anche nel melograno, frutto di stagione ricco di antiossidanti. Il modo migliore per assumere tutte le vitamine in esso contenute è attraverso la sua spremitura: una buona spremuta di melograno al mattino garantisce lo sprint giusto per iniziare la giornata.

Importanti sono anche le vitamine del gruppo B che combattono la stanchezza e la spossatezza dovute ai cambi di stagione e si trovano nei cereali integrali, nei legumi, nelle verdure a foglia larga e nei semi oleosi come semi di zucca e girasole.

Occorre ricordare anche le preziose proprietà degli omega 3 presenti nel pesce azzurro tra cui tonno, alici, sgombro, sardine; è buona regola aumentare la frequenza settimanale del consumo di pesce rispetto ad altre fonti proteiche come la carne.

LO ZENZERO

Lo zenzero è un potente antidoto contro i malanni stagionali, è una spezia che si ricava dalle radici di una pianta originaria dell’estremo Oriente e che in cucina trova il suo impiego o in polvere, o fresco (grattugiato nelle insalate) o secco nella preparazione delle zuppe o dello tisane. Bisogna stare però attenti a dosarlo bene perché il suo sapore è molto deciso oltre che leggermente piccante. E’ una radice che ha molteplici effetti positivi sulla salute poiché in grado di favorire la digestione, contrasta le nausea, ed è un antisettico naturale in grado di alleviare i sintomi di bruciori di stomaco e reflusso.

FERMENTI LATTICI

Parlando di sistema digestivo, è utile spendere due parole anche sull’uso dei fermenti lattici, che sono in grado di ripristinare la funzionalità della flora batterica intestinale, rafforzare il sistema immunitario ed è consigliabile assumerli soprattutto dopo l’uso di antibiotici. I fermenti lattici sono un’integrazione importante:  favoriscono nei bambini lo sviluppo di difese naturali e costituiscono un rinforzo naturale contro le infezioni batteriche.

E ADESSO?

Iniziate la giornata accompagnando la colazione con una sana spremuta di melograno.

Durante i pasti date la precedenza ai colori arancioni, zucca e carota a volontà!

Nel pomeriggio concedetevi una pausa con una tisana allo zenzero.

Un suggerimento per una ricetta a base di zucca e pesce? ECCOLA!

Leggi anche

Lascia un Commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi