Carrello della spesa di Novembre

Gli ultimi post di Alessia (Vedi tutti)

“Gemmea l’aria, il sole così chiaro che tu ricerchi gli albicocchi in fiore e del prunalbo l’odorino amaro senti nel cuore”

Sono i primi versi della poesia “Novembre” di Giovanni Pascoli che vuole regalare l’illusione di un apparente “primavera autunnale” con le giornate ancora soleggiate mentre il vento spoglia gli alberi e lascia le strade invase di foglie secche.

Come possiamo riempire il nostro carrello della spesa di novembre?

Castagne

Tra i frutti che troviamo in questo mese ci sono le castagne, il cui colore marrone rimanda indissolubilmente a pensieri autunnali. Sono classificate nella frutta del mese ma questa classificazione non è del tutto adeguata perché contengono amido e hanno un alto contenuto di carboidrati (40 gr su 100), di gran lunga superiore, ad esempio, alle mele (14 gr su 100). Ne consegue che l’apporto calorico è elevato, quindi bisogna consumarle con moderazione ricordando che 100 gr di castagne al forno equivalgono all’incirca ad un piatto di pasta. Le castagne bollite invece hanno meno calorie (circa 130 calorie sia 100 g di castagne). Sono però ricche di potassio e quindi indicate per chi soffre di stanchezza cronica inappetenza. Hanno una buona percentuale di fosforo, utile per le funzioni cerebrali, sono una fonte di acido folico, valido aiuto nei casi di anemia e sono ricche di aminoacidi essenziali, utili per la sintesi delle proteine. Erano anticamente definite il “pane dei poveri” in quanto per l’alta componente glucidica, sostituivano benissimo pane e pasta. Se ne sconsiglia il consumo a fine pasto poiché dato il buon apporto di fibra tendono a gonfiare l’intestino creando meteorismo. Dalle castagne si ricava una farina priva di glutine ottima per la preparazione di piatti dolci e salati. Per una cottura rapida basta mettere le castagne precedentemente tagliate da entrambi i lati, in un microonde con grill e cuocerle per circa 5 minuti. L’ideale è consumarle come spuntino o lontano dai pasti, soprattutto per coloro che praticano sport.

Agrumi e frutta

Gli agrumi come mandarini, clementine, arance, pompelmi e limoni con il loro contenuto di vitamina C sono ideali in questi mesi autunnali per combattere i primi sintomi influenzali, ma mi preme ricordare che anche i kiwi sono frutti che contengono il doppio di vitamina C rispetto ad un arancio o ad un mandarino; cachi e melograno invece sono ricchi di antiossidanti, utili a contrastare l’invecchiamento ma essendo più zuccherini di altri frutti, se ne consiglia un moderato consumo. La mattina avete mai provato a mettervi sul pane la polpa di un cachi maturo al posto della marmellata insieme ad un velo di ricotta?

Tra la frutta secca questo è il mese delle mandorle, delle noci, delle nocciole ricche di proteine e acidi grassi essenziali che contrastano le ipercolesterolemie (15 gr al giorno di frutta secca tengono a bada i livelli di colesterolo).

Verdura

Tra le verdure da mettere nel carrello della spesa di novembre ricordiamo il finocchio, un alimento con pochissime calorie ( circa 10 calorie ogni 100 grammi) ricco di fibra che favorisce la motilità intestinale e la digestione. E’ un alimento carminativo, il che significa che è in grado di rimuovere l’aria accumulata nello stomaco. Non a caso spesso si consiglia  una tisana di finocchio a fine pasto. E’ anche ricco di fitoestrogeni, molecole naturali in grado di alleviare i disturbi provocati dalla menopausa. Se ne consiglia l’uso a donne in fase di allattamento, perché la sua proprietà galattogena consente loro, di  aumentare la produzione di latte. Consumato crudo prima dei pasti principali aiuta a raggiungere prima la sazietà, cotto invece diventa un gustoso e sano contorno.

Altre verdure di stagione sono poi tutte le varietà di cavoli, broccoli e verze che appartengono alla famiglia delle Crucifere e sono ricche di folati e vitamina C che facilitano l’assorbimento del ferro e rafforzano il sistema immunitario. C’è poi la zucca ricca di fibra, utile nei casi di stipsi; gli spinaci, bieta e cicoria ottimi contorni di stagione, gustosi con olio extravergine di oliva a crudo e limone. I carciofi  e il topinambur , new entry del mese, sono ricchi di inulina e contrastano l’innalzamento della glicemia. Infine ci sono i funghi porcini, ricchi di sali minerali come il selenio, calcio, magnesio e silicio per la prevenzione dell’osteoporosi. I funghi conciliano il sonno perché presentano una buona dose di triptofano, un amminoacido precursore della serotonina.

Cavoli
Varietà di cavoli

Consigli dal carrello della spesa di novembre

Ecco tre consigli per godere appieno delle proprietà nutrizionali che porta questo mese:

  •  una energizzante spremuta d’arancia o pompelmo o melograno al mattino per garantire il giusto apporto iniziale di vitamina C (ricordate però che il pompelmo interferisce con l’assorbimento di alcuni farmaci);
  • un piccolo spuntino con frutta secca o qualche castagna bollita;
  •  un succulento risotto con porcini e castagne per gustare appieno le bontà del carrello della spesa di novembre.

 

Leggi anche

Lascia un Commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi